La strada del successo è la stessa per l’uomo e per la donna?

La strada del successo e’ la stessa per un uomo o per una donna?
Amerei moltissimo rispondere affermativamente a questo quesito ma, ahimè,  devo essere molto cauta.
Una cosa e’ certa e inconfutabile, se una donna e’ decisa e convinta nel percorrere la sua strada salta o raggira gli ostacoli come se fosse alle Olimpiadi! Ovviamente non si puo’ generalizzare, non tutte le donne sentono il desiderio di iniziare un percorso lavorativo di successo e prestigio, ma una cosa e’ certa, tutte le donne, anche coloro le quali svolgono il nobile e faticoso lavoro di casalinga possiedono doti organizzative e di leader da non sottovalutare assolutamente!
Iniziamo col dire che la retribuzione del lavoro femminile anche in ambiti dirigenziali e’ del circa 11% inferiore a quella di un uomo che ricopre il medesimo ruolo.
La leadership femminile non è ancora ben accettata in vari settori, specialmente quelli che sono stati da sempre prerogativa maschile. Questa è la situazione in Italia ma anche in molti altri paesi, tranne l’isola felice, la Scandinavia
Quindi, non potendoci stabilire nei paesi del nord europa, dobbiamo pensare positivo e lavorare ognuno nel nostro orticello! Come fare? Per una donna essere assorbita a tempo pieno in un lavoro e’ senz’altro più complicato, ci sono i figli, le difficoltà economiche, i genitori che diventano anziani da accudire, i mariti o compagni da tranquillizzare!
Ma tutto questo non ci impedisce, se lo desideriamo, di:
-trovare, almeno all’inizio, un’occupazione part time magari da casa, senza avere l’impegno dell’orario d’ufficio

-essere convinte che un lavoro ci renderebbe più serene, un po’ più autonome economicamente, più rilassate e quindi senz’altro ne gioverebbe anche il menage familiare.

Iniziamo con il percorre un pochino di strada alla volta, motivandoci ad ogni passo; una famosa canzone cita   “la forza delle donne incomincia a quell’età…”, infatti il nostro percorso inizia già dalla nostra educazione ricevuta da piccole!
La strada è lunga..ma le soddisfazioni che ci attendono sono moltissime! Tanti scalini sono stati calpestati dagli anni 50 ad oggi!
L’augurio è quello di continuare a progredire verso la vera parità uomo/donna senza necessariamente essere costrette a trasferirsi in Danimarca o in Svezia!
Ritasy