DIDATTICA MUSICALE

“SONO SALITO SULLA CATTEDRA PER RICORDARE A ME STESSO CHE DOBBIAMO SEMPRE GUARDARE LE COSE DA ANGOLAZIONI DIVERSE, E IL MONDO APPARE DIVERSO DA QUASSÙ
FLAUTO DOLCE
Il flauto dolce gioie e dolori! Per alleviare le sofferenze vostre e quelle degli allievi, vi consiglio di adottare il nuovo flauto denominato FLAUTO FACILE, il primo flauto dolce semplificato.
Oltre ad essere dotato di notazioni colorate è correlato da veri e propri tasti di gomma che hanno la funzione di chiudere i fori. Così il suono che si produce è pulito ed è sostanzialmente più apprezzabile dai bambini anche piccoli!
www.flautofacile.com
CANTO
Insegnare una canzone a bambini di 3/5 anni
In questo post cercherò di illustrare in pochi passaggi, come insegnare una canzone ad un gruppo di bambini di scuola materna.
3/5 anni, l’età prescolare, il bambino ha già una buona proprietà di linguaggio.
Personalmente, a questa età,  sono contraria nel  proporre ai bambini canzoni “da grandi”, xche di difficile comprensione, e canzoni con lunghe frasi articolate.  A 3/5 anni non si puo’ e non si deve comprendere il significato di un amore finito o un tradimento! La maggior parte delle canzoni hanno ahimè questi testi di base
A questa età si comprendono  più facilmente temi come l’amicizia con i compagni, l’amore della famiglia, la bellezza della natura, il rispetto per le persone, animali e cose.
Questo per quanto riguarda il testo, x la melodia invece, essa deve essere formata possibilmente,  da 2 strofe, un inciso e un piacevole ritornello, con una frase musicale facile e orecchiabile. E’ fondamentale  poi accompagnare le parole con semplici gesti che hanno un duplice obiettivo: aiutano la memorizzazione e diventano propedeutici per imparare poi a muoversi nello spazio.
Da dove iniziare quindi? Entriamo in classe e ci troviamo di fronte al nostro bel gruppetto di bambini, più o meno vivaci, più o meno intenti a giocare e poco interessati a noi. La prima cosa da fare è senz’altro presentare la nuova canzone come una bella novità,  un occasione per cantare tutti insieme, un momento di gioia, insomma se trasmettete entusiasmo, risponderanno con entusiasmo!
Presentiamo  la nuova attività e spieghiamo quale sara’ il tema della canzone, prendiamo spunto per parlare ai nostri bambini e rispondere prontamente a tutte le domande che ci rivolgeranno.
Invitiamo i bambini all’ascolto della canzoncina.
Quindi attirata la loro massima attenzione..è il momento dell’ascolto! Momento importantissimo, durante il quale i bambini imparano che esistono momenti di baccano, di parole, di gioco ma  anche momenti di silenzio e di concentrazione! (Propedeutica al suono e alle pause)
Ascoltata la canzone, via con i commenti, lasciamo esprimere i bambini liberamente, questo contribuirà a imprimere maggiormente il ricordo di questo momento. Invitiamo quindi il gruppo ad alzarsi in piedi e proponiamo un semplice esercizio per far comprendere ai piccoli il suono delle vocali.  L’insegnante apre la mano destra e emette una ‘a’ prolungata che riempie l’aula, poi interrompe chiudendo il pugno, invita i bambini ad emettere i suoni stando attenti alla chiusura del pugno! Cosi ripetere l’esercizio con le altre vocali.
Questo è un esercizio divertente e propedeutico all’utilizzo della voce.
A questo punto iniziamo la lettura e ripetizione del testo e invitiamo i bambini a disegnare una parte o un personaggio della canzone   che ha attirato la  loro curiosità.
In ultimo vi consiglio di far ascoltare il brano piu volte, ripetendolo sia con la base e sia ‘a cappella’, io utilizzo anche la chitarra e canto dal vivo, seguendo tempi e ritmo dei bambini.
Ovviamente tutta questa preparazione necessita di più incontri..quindi preparatevi per tempo! E buona musica!!

 - www.maestrarita.com

Save